Liberi Liberi – brillante dialogo tra giovani professionisti intorno ai 27 anni

Liberi liberi – Vasco aveva ragione

Milano – Grigia notte di uno dei tanti Febbraio dell’anno 2011
Ore 00:22, estratti sparsi di una chat tra brillanti e carrieristici professionisti tra i 25 e i 30

[D] Non pensavo fosse possibile peggiorare così in soli 2 anni.  Due anni fa ero quasi una persona ottimista
[A] A questo non posso proprio crederci
[D] E invece si. Domattina ricordami che ti faccio vedere la foto sulla carta di identità fatta 2 anni e mezzo fa: ero un’altra persona. Come disse il saggio Indiana Jones alla strafiga di turno che lo rimproverava di essere cambiato negli ultimi dieci anni:  “It’s not years darling…it’s mileage”. Sono i chilometri che invecchiano
[A] Mioddio…
[D] Indiana jones la sa lunga
[A] Diciamo che come pensiero della buonanotte mi risulta un pò impegnativo ma se è Indiana Jones a dirlo allora me lo segno
[D] Mah, impegnativo…io l’avevo letto sulla Smemoranda al liceo
[A] E’ questo che ti rende un saggio: trovare la saggezza anche nella Smemoranda
[D] Mah, questo è eccesso di ottimismo. Bene, ti invidio. Non mollare ti prego…resisti, salvati almeno tu
[A] Passo troppo tempo in un posto grigio e circondato dalla nebbia. temo che il contagio avverrà molto presto. Ma te allora, cos’è che ti ha rovinato secondo te?
[D] Boh, penso ci siano stati vari eventi ad accelerare il vortice di decadimento…lavorare, spostarsi, smettere di suonare…
[A] …E perchè smettere? suonavi in un gruppo? Ora che ci penso forse ho visto delle foto..
[D] Eh si…eccoci qua http://www.myspace.com/theoriginalcowgum…che tempi
[A] Di suonare a Milano non se ne parla?
[D] E’ passato l’attimo, leggi e ascolta questa…dedicata alla mia partenza: http://originalcowgum.terapad.com/index.cfm?fa=contentNews.newsDetails&newsID=92260&from=archive. La canzone migliore che abbiamo mai scritto
[A] Sto ascoltando…insisto: perchè smettere? Ok il gruppo…ma per suonare puoi continuare a farlo
[D] Si ma quello lo faccio…ogni tanto, a scazzo
[A] E a scrivere anche…
[D] Non lo so. Fondamentalmente ci sono alcune cose che finiscono. Periodi. E non c’è verso di farli tornare…ci provi ma se è passato il periodo non c’è niente da fare. Non lo so. il problema è che la sensazione è che sia tutto lì, solo un passo indietro…ma non riesci più a raggiungerlo, non puoi
[A] Beh questo è il lato negativo del diventare grandi…il positivo sono i ricordi che questi periodi lasciano, la consapevolezza di averli vissuti e di averlo fatto bene. Anche se un salto indietro davvero non mi dispiacerebbe…
[D] Il problema è che fa male
[A] Si ma è un male strano…e quel male che però, se ti fermi a pensare, ti fa venire da sorridere..
[D] Mah non so…vorresti tornare a fare certe cose ma sono passate. Ci puoi anche provare ma sai che non puoi farci niente, è così
[A] Si, ma non è un discorso di età…ho amici di 35 anni che neanche ci pensano. Probabilmente è semplicemente crescere, tutto lì
[D] Oh io non sono un amante di Vasco ma alcune cose le ha dette proprio giuste: http://www.youtube.com/watch?v=8jZ6OytPqsA. La nostra è un’età stronza se cominci a lavorare…sei giovane, te lo dicono tutti, ma sei già troppo grande. Sei giovane ma non troppo.
[A] Cacchio ma come è possibile che poi quest’uomo abbia scritto REWIND??? Si comunque la nostra età è stronza sul serio. E’ il momento delle scelte e dei cambiamenti..e di quella sensazione di non poter tornare indietro. Però è anche l’età in cui sei più consapevole di te stesso.
[D] La cosa che è cambiata di più è che fino a qualche anno fa vedevo spesso davanti a me delle scelte e c’era sempre una strada evidentemente giusta e una evidentemene sbagliata. Studiare o cazzeggiare? Studiare, scelta ovviamente giusta, andare a scuola o andare al bar? A scuola…Il bene e il male erano ben definiti, erano chiari ed erano chiare le conseguenze. Ora ci sono sempre due strade ma nessuna delle due è giusta o sbagliata e sai che l’unica cosa che puoi fare è provare a fare la meno sbagliata possibile…
[A] Eri tu che decidevi che una era evidentemente sbagliata, ti precludevi una possibilità..ora hai una visione diversa delle cose. E’ solo meglio secondo me. Meno bianco e nero, più grigi…
[D] Si può essere, però vuol dire che non ti appassioni neanche più a niente…se tutto può essere giusto come fai a crederci davvero?
[A] Mmm…no…qualcosa comunque devi scegliere e a quello poi ti appassioni. Che, se vogliamo, è pure più difficile.
[D] No, no è come diceva Vasco: “forse eravamo stupidi”
[A] …O forse lo siamo ora…boh…chi può dire?! Bisognerebbe capire cosa significa essere stupidi..se vuol dire farsi meno paranoie…beh, allora forse meglio esserlo
[D] Ehhhhh e infatti è quello che dice Vasco…mi manca solo di diventare fan di Vasco a 26 anni
[A] C’è sempre tempo per migliorare!
[D] Si per carità…ma qualche anno fa auspicavo per la mia maturità un mio approccio alla musica classica…non a Vasco!!! Immaginavo una maturità fatta di musica classica,  jazz e whiskey…
[A] Si vabbe. In ogni caso domani litri di caffè for me
[D] Di direi di si, ehhhhhhhh
[A] Dai, dai
[D] Mah…
[A] C’è tempo Check, c’è tempo…

c’è tempo si, ma per fare cosa?

One Comment

  1. Giacomo 5 febbraio 2011 at 20:35 #

    Se ti può confortare, andando avanti le cose peggiorano. Goditela. Ciao!

Lascia una risposta